Protesi Dentaria

La perdita di uno o più denti è un evento ancora piuttosto frequente, al quale conviene rimediare presto e bene. Presto, perchè la mancanza di un dente per molto tempo può provocare spostamenti di altri denti, modificare la posizione della mandibola e la sua funzione, compromettere l’estetica. Bene, perchè una protesi confezionata a regola d’arte può davvero risolvere il problema, mentre una protesi imprecisa può portare conseguenze dannose, qualche volta peggiori del problema che si vuole risolvere.

L’ odontoiatria moderna ci mette a disposizione un ventaglio di soluzioni molto ampio che va dalla ricostruzione del singolo dente, con inserzione di un perno nella radice, al ponte tradizionale utilizzando come appoggio i denti vicini opportunamente preparati, al cosidetto “Maryland bridge” incollato direttamente su denti.

Le protesi, sia fisse che rimovibili, sono progettate dall’odontoiatra che si incarica anche di rilevare le impronte della bocca. Nel nostro studio il 95% delle impronte è acquisita tramite uno scanner intraorale (una sorta di telecamera) e immediatamente archiviate. Si evita pertanto al paziente la scomodità (e spesso anche la sensazione di soffocamento) che la tecnica tradizionale con paste differenti causa. Evita inoltre la distorsione di materiali da impronta e difetti di produzione che possono inficiare il risultato finale. All’odontotecnico, che presta la sua opera all’interno di laboratori specializzati, compete la costruzione della protesi secondo le prescrizioni dell’odontoiatra, al quale rilascia anche le dichiarazioni di conformità per legge di metodi e mezzi utilizzati.

Viene effettuata la progettazione (CAD) di restauri conservativi, estetici e protesi dentarie fisse, con materiali biocompatibili (Zirconia, Disilicato di Litio, Ceramica) a partire dalla scansione digitale delle arcate dentarie e produzione (CAM) attraverso l’utilizzo di fresatrici odontoiatriche a controllo numerico.

share